Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Archive for 12 ottobre 2008

Le migliori comiche

Pubblicato da janejacobs su ottobre 12, 2008

Chi sono le due migliori comiche al mondo? Le mie preferite sono Sabina Guzzanti (travestita da Berlusconi a sinistra) e Tina Fey (truccata da Sarah Palin a destra). Facendo click sui nomi delle signore qui sopra, potrete vedere due video delle loro imitazioni.

Pubblicato in: arte | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le armi non rimpiazzano le importazioni

Pubblicato da janejacobs su ottobre 12, 2008

 
Il bombardiere Boeing X-45C
Una prolungata produzione militare non crea una prolungata espansione economica. Una volta che l’effetto del moltiplicatore della produzione militare viene assimilato, l’economia smette di crescere. In seguito, ogni ulteriore espansione economica proveniente dalla produzione militare richiede che il lavoro militare si espanda ulteriormente. Ad un certo punto una citta’ inizia a dipendere dai militari e considera la produzione militare come parte integrante della sua base economica. Pertanto la produzione militare deve essere mantenuta indefinitamente, altrimenti quell’economia cade in depressione.
Il piu’ grande datore di lavoro della citta’ si Seattle era la Boeing Aircraft Company, che produce aerei commerciali ma che dipende anche in misura determinante dai contratti che vince per la costruzione di bombardieri. All’inizio degli anni ’70 quando i contratti della Boeing per i bombardieri si ridussero, la citta’ di Seattle registro’ una forte depressione economica. La disoccupazione aumento’ notevolmente; i commercianti diminuirono le loro vendite; in molte case non si potevano piu’ pagare i mutui e intere famiglie finivano in bancarotta; si organizzarono stazioni per distribuire cibo ai poveri le cui elevate spese mensili, previste in tempi in cui l’economia andava meglio, non avevano lasciato spazio per far fronte nemmeno alle necessita’ di base in tempi di crisi. Seattle stava perdendo non solo il suo lavoro militare, ma il suo effetto di moltiplicatore economico proveniente da quel lavoro. In pochi anni, il governo Americano torno’ ad aumentare la spesa militare e l’economia di Seattle si riprese.
Le citta’, essendo i piu’ grandi raccoglitori di ricchezza nelle nazioni o negli imperi, sono in grado di sopportare una forte e continua produzione militare essa non e’ un fattore centrale della propria economia. Ma la produzione di armi sottrae sempre e comunque ricchezza nel lungo periodo, perche’ crear la sostituzione da lavoro cittadino a lavoro militare. Per sostenere il lavoro militare i guadagni delle citta’ devono sempre essere usati indefinitamente.
Quasi tutte le esportazioni militari delle citta’ rappresentano un tipo di produzione sterile per il processo di rimpiazzo delle importazioni, cioe’ per il processo centrale della vita economica. Il rimpiazzo delle importazioni non avviene nemmeno quando i beni militari sono “consumati” in battaglia, ne’ tanto meno quando si producono beni militari in tempi di pace.

Pubblicato in: l. Le transazioni del declino | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.