Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Posts contrassegnato dai tag ‘Internet’

Internet non paga

Pubblicato da janejacobs su luglio 20, 2009

Secondo Jams Altucher investire in Internet non paga.

Pubblicato in: tecnologia | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

I ragazzini e i Media

Pubblicato da janejacobs su luglio 13, 2009

Un brillante ragazzino ha descritto recentemente l’uso dei Media che viene fatto oggi da lui e dai suoi coetanei. Qui sotto un breve riassunto della sua analisi.

Radio. I ragazzini non ascoltano quasi mai la radio, ma si sintonizzano su servizi come last.fm  che propongono musica senza interruzioni pubblicitarie.

TV. I ragazzini hanno poco tempo per guardare la TV. Alcuni seguono particolari serial TV o qualche partita di calcio. Molti guardano programmi in differita sui web Internet delle TV.

Giornali. I ragazzini non leggono i giornali. Gli unici giornali che leggono sono i tabloid o i giornali distribuiti gratuitamente sui metro.

Internet. Tutti i ragazzini hanno accesso a Internet d a casa o almeno da scuola. Essi usano Google per cercare informazioni, youtube, per cercare video e altri siti come ebay per fare acquisti. I ragazzini sono attivissimi su siti sociali come Facebook al quale accedono almeno quattro volte alla settimana. Tuttavia, i ragazzini non usano twitter perche’ nessuno puo’ vedere il proprio profilo.

Musica. I ragazzini ascoltano la musica generalmente mentre fanno qualcos’altro. Essi sono molto riluttanti a pagare per la musica. La maggior parte di loro non ha mai comprato un CD e circa l’80% di loro ha scaricato files in modo illlegale. iTunes non e’ molto usato fra i ragazzini per scaricare canzoni.

Cinema. I ragazzini amano ancora andare al cinema anche se spesso vi rinunciano perche’ il costo del biglietto e’ troppo alto e perche’ riescono a trovare DVD piratati

Videogiochi. Maschi e femmine amano usare i videogiochi. Le console piu’ popolari sono Wii, Xbox e PS3. Una delle caratteristiche delle console piu’ apprezzate e’ la capacita’ di connettersi attraverso Internet e di comunicare via testo tra vari utenti. Molti ragazzini usano videogiochi piratati.

Pubblicato in: tecnologia | Contrassegnato da tag: , , , , , , | Leave a Comment »

Banda larga, confronti Europei

Pubblicato da janejacobs su giugno 25, 2009

La tabella qui sotto compilata dalla Commissione Europea presenta la percentuale di case con Internet a banda larga in alcuni Paesi Europei.


Paese

 

% case a banda larga

Olanda 74%
Danimarca 74%
Svezia 71%
Regno Unito 62%
Francia 57%
Germania 55%
Spagna 45%
Irlanda 43%
Portogallo 39%
Italia 31%
Grecia 22%

Pubblicato in: Economia, tecnologia | Contrassegnato da tag: , | 5 Comments »

Il grande scrittore e i blog

Pubblicato da janejacobs su agosto 30, 2008

Cosa pensa il grande scrittore Paulo Coelho di Internet?

Fino a qualche anno fa era un po’ sospettoso di questo mezzo e avrebbe ritenuto impensabile l’idea di avere un proprio sito web ed una propria email periodica che aggiornasse i suoi lettori.

Ma per Paulo Coelho il mito dello scrittore che scrive un libro rinchiuso nella solitudine della sua torre d’avorio e’ solo un mito ed egli ha sempre prediletto la comunicazion diretta con i propri lettori. Per cui ha iniziato ad affacciarsi all’idea di avere un proprio sito web qualche anno fa perche’ tale sito e’ un’ulteriore occasione di interazione con i propri lettori oltre alle tradizionali presentazioni di libri in cui l’autore firma libri per i suoi ammiratori. Ma il grande scrittore si e’ spinto ancora piu’ in la.

Nel 2006, decise di separarsi per un po’ di tempo dal mondo e si e’ incamminato dalla sua casa in Francia per un viaggio di tre mesi in Tunisia, Italia, Bulgaria e Ucraina prima di salire su un treno che lo ha portato da Mosca a Vladivostok. Durante questo viaggio l’autore ha condiviso la sua esperienza con i suoi lettori attraverso il suo blog, ricevendo una quantita’ incredibile di risposte, L’autore non si sentiva piu’ solo, non era piu’ solo grazie al suo blog, neanche in mezzo alla Siberia. Il blog Transiberiano doveva durare due mesi, ma era destinato ad evolversi. Ma come?

Tornato a casa, Paulo Coelho pubblico’ La strega di Portoello e sapendo che un nuovo libro si pubblicizza meglio utilizzando anche Internet, non ha esitato a pubblicarlo anche su siti peer-to-peer e sul proprio blog.

Coelho ha capito che la logica di Internet e’ diversa dalla logica tradizionale. Su Internet si condivide tutto gratuitamente.

L’ultimo passo per il grande scrittore e’ stato quello di visitare i blog di alcuni dei suoi lettori e di pensare di iniziare a lavorare insieme a loro. Da qui e’ iniziato un progetto sperimentale per l’adattamento cinematografico del suo romanzo La strega di Portobello. Aspiranti giovani registi hanno filmato i tredici racconti che compongono il libro ed i risultati sono su Youtube. Aspiranti musicisti potevano usare MySpace per mandare idee sulla colonna sonora.

I vincitori sono pubblicati, scelti da una commissione guidata da Elisabetta Sgarbi sul sito di Paulo Coelo: http://www.paulocoelho.com.br

Pubblicato in: arte | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.