Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Vani tentativi di attrarre investimenti industriali

Posted by janejacobs su maggio 12, 2008

Tantissime regioni del mondo sono economicamente inerti e stagnanti, non sono in grado di generare industrie da se’ e cio’ nondimeno voglioniono attrarre investimenti industriali;  pertanto la domanda di trapianti industriali supera di gran lunga l’offerta.

Fra i vari “trapianti” che le citta’ producono, molti non sono in grado di spostarsi lontano. Ad ogni momento, solo una piccola frazione di industrie sono abbastanza autosufficienti da essere in grado di “trapiantare” le proprie fabbriche in regioni molto lontane. E quando consideriamo che molte di queste industrie hanno un’alta densita’ di capitale e una bassa densita’ di lavoro, allora e’ vano sperare che fabbriche “trapiantate” da lontano o dall’estero possano salvare economie arretrate. Il “trapianto” non risolve ne’ il problema della disoccupazione, ne’ aumenta la ricchezza.

Anche negli Stati Uniti la domanda di “trapianti” industriali e’ molto maggiore dell’offerta. Una tale situazione ha portato il Wall Street Journal a scrivere:

“Il governatore del Minnesota si sta agitando nei confronti dell’iniziativa del Sud Dakota di attrarre le imprese del Minnesota sul suo suolo. Piu’ di 60 imprese si sono trasferite dal Minnesota al Sud Dakota negli anni recenti… Il governatore ha assicurato che non permettera’ altri “trapianti” altrove di imprese del Minnesota e che cerchera’ a sua volta di attrarre imprese da altri stati… Il Michigan, che si trova in forte stagnazione eocnomica, cerca di attrarre imprese dall’Indiana, ma anche altri stati cercano di persuadere le imprese dell’Indiana di trasferirsi. “Sono avvoltoi” dice un ufficiale del Michigan… Lo stato sta cercando di fermare questo fenomeno nel suo piano finanziario per attrarre compagnie tecnologiche… L’intero Midwest e’ diventato un obiettivo per gli Stati del Sud. Questi Stati cercano di rafforzare le loro basi industriali cercando di offrire incentivi a fabbriche di utensili e macchinari dagli Stati del Midwest.

Le Silicon Valleys della California e del Massachussets sono invase da ufficiali provenienti da altri Stati che cercano di offrire alle loro imprese ogni possibile incentivo. “Molti Stati pensano che le compagnie tecnologiche saranno i loro salvatori” dice il direttore di comunicazioni del Congresso del Nordest Midwest, un’alleanza regionale di Stati del Midwest. ” Molti ufficiali locali si preoccupano che la competizione portera’ ad un dannoso taglio delle tasse e dei contributi al fine di attrarre nuove fabbriche… Il problema  e’ che tutti rincorrono la stessa preda.”

 

4 Risposte to “Vani tentativi di attrarre investimenti industriali”

  1. ritorniamo sempre al solito punto: e la vocazione dei territori?

  2. janejacobs said

    Fulvio, ti rimando a questi due post precedenti:

    https://janejacobs.wordpress.com/2008/03/09/hello-world/

    e

    https://janejacobs.wordpress.com/2008/04/01/le-cinque-forze-della-citta/

    entrambi descrivono le forze delle citta’, coa equiparabile (credo) a quella che tu chiami vocazione dei territori.

    Un altro esempio di territorio ad alto potenziale, ma non sfruttato puo’ essere trovato a questo post:

    https://janejacobs.wordpress.com/2008/03/28/la-litania-di-grady-il-giornalista-del-sud/

  3. Marco said

    Salve, sono Marco del progetto Kublai da lei linkato a inizio articolo, in collegamento ad una presunta volontà del nostro progetto di attrarre/trapiantare investimenti industriali esterni in aree economicamente deboli. Le scrivo a questo riguardo per chiarire che questo non è l’obiettivo del nostro progetto, che punta invece ad accompagnare la crescita di progetti innovativi (nell’ambito delle industrie creative) nati da soggetti operanti nelle aree stesse, dando loro visibilità, opportunità di costruire relazioni partecipando alla nostra rete-comunità, e competenze in termini di comprensione delle logiche di sviluppo locale… Una cosa che invece il nostro progetto non darà per scelta sono finanziamenti ai progetti: indicheremo diverse strade, sia pubbliche che private, che si possono intraprendere per ottenerne, ma partecipare a Kublai non darà maggiori diritti all’ottenimento di finanziamenti o agevolazioni a imprese private del territorio o esterne… Per maggiori informazioni la invito a visitare le varie sezioni del nostro blog http://www.progettokublai.net e se le va anche a partecipare alle nostre attività. In ogni caso rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento. Un saluto, Marco

  4. Broderick said

    Hello my loved one! I want to say that this post is amazing,
    great written and include approximately all vital infos.
    I would like to look extra posts like this .

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: