Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Archive for 19 maggio 2008

Anche gli speculatori piangono

Pubblicato da janejacobs su maggio 19, 2008

Anche gli speculatori di riso piangono 

Il Giappone, un Paese autosufficiente dal punto di vista della produzione del riso, potrebbe esportare 200,000 tonnellate di riso che importava dagli USA in base agli accordi del dell’Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO), favorendo un aumento della quantita’ di riso in circolazione. Questi stupidi accordi prevedevano che il Giappone importasse riso dagli USA e che lasciasse marcire il riso che produce in silos. La crisi dell’aumento dei prezzi del riso potrebbe fare si’ che gli Stati Uniti chiudano un occhio.

Il Giappone potrebbe inviare il suo riso in eccesso alle Filippine secondo la richiesta del Gruppo delle nazioni asiatiche, ha detto il vice ministro dell’agricoltura Toshirou Sirasu a Tokyo il 19 Maggio.

Il 24 Aprile il prezzo del riso ha ragginto un record assoluto dovuto ai provvedimenti di paesi esportatori come Vietnam ed India di vietare l’esportazione del riso nel timore di una carestia. L’aumento dei prezzi del cibo, incluso il riso ed il grano hanno causato rivolte ad Haiti ed in Egitto. Le Filippine, il piu’ grande importatore di riso, non e’s tato in grado di comprare abbastanza riso mentre il prezzo del riso aumentava vertiginosamente.

“Vogliamo inviare il riso nelle Filippine il piu’ presto possibile” ha detto Shirasu. Gli Stati Uniti non avranno obiezzioni se il Giappone ridurra’ le sue scorte che vengono destinate alla distuzione, ha detto un ufficiale del governo americano, e pertanto non presentera’ rimostranze al WTO.

A seguito di queti eventi ,alla Borsa di Chicago, il prezzo del riso e’ crollato a $20 per libbra dopo il record di fine aprile di $25 per l ibbra. L’aumento dei prezzi del riso, assieme all’aumento dei prezzi del petrolio e del grano, ha provocato forti preoccupazioni sul fatto che i poveri del mondo non possano permettersi di pagare per il cibo e quindi le rivolte di Egitto e Haiti si estendano a molti altri paesi.

 

Anche il Pakistan puo’ esportare facimente circa un milione di tonnellate di riso suil mercato mondiale, ha detto il 15 Maggio Mohammad Azhar Akhtar, presidente dell’associazione di esportatori di riso Pachistani.

Il Pachistan, che ha un surplus di 3 milioni di tonnellate di riso all’anno, ha richiesto un prezzo minimio per alcune qualita’ di riso in modo da aumentare la disponibilita’ di riso nell’economia domestica. Il 2 maggio le esportazioni di riso dal Pachistan si erano interrotte perche’ il governo Pachistano aveva richiesto ai propri esportatori di fornire anche internamente riso di pari qualita’ a quello che esportava.

L’India, il secondo maggior produttore di riso dopo la Cina. potrebbe eliminare il divieto di esportare riso dopo che i raccolti sono stati molto buoni, ha detto il Segretario del Commercio Indiano G.K. Pillai il 9 Maggio. La produzione di riso in India puo’ raggiungere 96 milioni di tonnelate, il ministro dell’Agricoltura ha detto dues settimane fa, dopo che lo scorso anno ha prodotto 9 milioni di tonnellate.

 

Anche gli speculatori di riso piangono.

 

Pubblicato in: Economia | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.