Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Il lamento del rivoluzionario

Posted by janejacobs su giugno 25, 2008

Il leader rivouzionario della rivoluzione Algerina Ahmed Ben Bella si lamento’ nel 1981 quando descriveva l’esperienza dei paesi del terzo mondo dopo un quarto di secolo di prestiti per lo sviluppo e sussidi di ogni genere: “Il Nord impone le sue caratteristiche e i suoi standard sui Paesi del Terzo Mondo. Noi impiantiamo dal Nord piu’ fabbriche e piu’ macchinari, ma anche piu’ grano e piu’ cibo e quindi diventiamo sempre piu’ dipendenti.” Questo e’ senz’altro vero, ma non si tratta di un complotto cinico dei Paesi del “Nord”. Tali risultati sono parte della stesa natura delle transazioni. Da queste transationi, le regioni povere dei paesi ricchi hanno gli stessi risultati delle regioni povere dei paesi poveri.

Quando capiremo che le importazioni non guadagnate, qualunque utilita’ esse abbiano, non servono a creare sviluppo economico, avremo capito anche il perche’ le rimesse dei lavoratori emigrati all’estero fanno ben poco per arricchire i paesi d’origine. Non essendo state guadagnate dal lavoro cittadino, questi benefici non possono giocare alcun ruolo nella vita economica locale se non alleviare la poverta’. Ma alleviare la pverta’ non significa generare sviluppo economico. Lo stesso avviene in tutti i trasferimenti di denaro dai paesi poveri ai paesi ricchi. Essi alleviano la poverta’ ma non possono superare le cause della poverta’.

Continua…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: