Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

I papiri Egiziani

Pubblicato da janejacobs su luglio 2, 2008

Economie che hanno servito i mercati cittadini, prodotto emigrati per le citta’ citta’ o ricevuto tecnologia e industrie dalle citta’, possono perdere tali legami con le citta’. Quando cio’ accade la loro gente affonda gradualmente nella sussistenza e mentre si aggiustano ad questa nuova realta’ perdono molte delle loro precedenti partiche e tecniche.

Ad esempio in Egitto la produzione di carta dalla pianta del papiro era una pratica antica e frequente. Fino alla fine dell’impero Romano, la carta era una delle maggiori esportazioni provenienti dall’Egitto. Ma quando quasi l’Egitto precipito’ in una vita di sussistenza la produzione della carta fu abbandonata.

A meno che uno sia Giapponese, l’ultima cosa di cui si ha bisogno in un’economia di sussistenza e’ la carta. Anche la varieta’ di papiro da cui la carta si fabbricava si estinse in Egitto. Oggi nessuno saprebbe come fare quella carta antica in Egitto se non fosse per uno studioso del Cairo, Hassan Ragab, che reintrodusse la pianta nel nilo da esemplari ritrovati in Sudan e dopo anni di tentativi reinvento’ la tecnica della produzione della carta da papiro. La sua organizzazione, il Papyrus Institute, ha ricominciato ad esportare, dopo secoli la carta in lontane citta’ Europee ed Americane, dove ha trovato piccoli ma specializzati mercati perche’, anche se tale carta e’ molto cara, dura moltissimi anni di piu’ della carta che si usa oggi.

Chissa’, forse qualche Calabrese trovera’ ispirazione dal signor Ragab e fara’ qualcosa di simile con i damaschi di Catanzaro.

Continua…

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: