Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Crisi anche in Cina

Posted by janejacobs su luglio 4, 2008

La Cina ha un grande “bottino” che custodisce in qualche forziere di Pechino. Questo patrimonio consiste in $1.76 miliardi di dollari in riserve valutarie. Tuttavia, la borsa Cinese ha perso il 50% negli ultimi mesi dopo essere salita del 600% negli ultimi anni.

Le esportazioni delle citta’ cinesi si stanno riducendo perche’ la domanda dai paesi occidentali si sta prosciugando. La Cina forse ha investito troppo negli ultimi anni e ora potebbe soffrire se gli investimenti si rivelassero in eccesso rispetto alla domanda. Questo potrebbe causare non solo una crisi finanziaria, ma anche un forte aumento della disoccupazione.

La Cina e’ gia’ duramente colpita dall’aumento dei prezzi del cibo che sta distruggendo il potere d’acquisto delle famiglie piu’ povere.

Il controllo dei prezzi dell’energia ha cercato di contenere l’inflazione, ma ha causato black out e interruzioni di elettricita; dal momento che le societa’ che producono energia non hanno incentivi a produrre energia in perdita. Questi continui back out stanno danneggiando il trasporto e la produzione e potrebbero danneggiare anche l’occupazione e la pace sociale. La rimozione de controllo dei prezzi non dovrebbe arrivare almeno fino alle Olimpiadi di Pechino. Ma dopo?

Il controllo dei prezzi dell’energia ha cercato di contenere l’inflazione, ma ha causato black out e interruzione dell’elettricita; controllata, dal momento che le societa’ che producono energia non hanno incentivi a produrre energia in perdita. Questi continui back out stanno danneggiando il trasporto e la produzione e potrebbero danneggiare anche l’occupazione e la pace sociale. La rimozione de controllo dei prezzi non dovrebbe arrivare almeno fino alle Olimpiadi di Pechino. Ma dopo?

Il controllo dei prezzi dell’energia ha cercato di contenere l’inflazione, ma ha causato black out e interruzione dell’elettricita; controllata, dal momento che le societa’ che producono energia non hanno incentivi a produrre energia in perdita. Questi continui back out stanno danneggiando il trasporto e la produzione e potrebbero danneggiare anche l’occupazione e la pace sociale. La rimozione de controllo dei prezzi non dovrebbe arrivare almeno fino alle Olimpiadi di Pechino. Ma dopo?Il controllo dei prezzi dell’energia ha cercato di contenere l’inflazione, ma ha causato black out e interruzione dell’elettricita; controllata, dal momento che le societa’ che producono energia non hanno incentivi a produrre energia in perdita. Questi continui back out stanno danneggiando il trasporto e la produzione e potrebbero danneggiare anche l’occupazione e la pace sociale. La rimozione de controllo dei prezzi non dovrebbe arrivare almeno fino alle Olimpiadi di Pechino. Ma dopo?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: