Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Abbiamo tutti la stessa madre

Posted by janejacobs su luglio 18, 2008

Da dove provengono i popoli, le razze e le lingue sulla Terra? Perche’ gli esseri umani sono cosi’ diversi fra di loro?

 

Recentemente ricercatori americani ed israeliani hanno studiato il DNA mitocondriale di 600 individui appartenenti a diverse popolazioni africane e hanno dimostrato inequivocabilmente che tutti gli esseri umani viventi oggi, tutti i sei miliardi di persone sulla terra discendono da una donna che visse in Africa 200,000 anni fa.

 

Circa 60,000 anni fa gli esseri umani partirono dall’Africa alla conquista del mondo. Cio’ che non e’ chiaro agli scienziati e’ cosa sia avvenuto fra 200,000 anni fa e 60,000 anni fa. L’archeologia non aiuta, ma il nostro DNA puo’ esser visto come un grande patrimonio archeologico, un patrimonio che stiamo iniziando a comprendere e a studiare sempre piu’.

 

La famiglia Waitt, IBM e National Geographic hanno creato un progetto detto “genografico” che mira a creare ed elaborare i dati della la piu’ grande libreria di campioni di DNA umano mai collezionata.

 

Il calcolo del genoma umano di tutti questi individui richiede computer potentissimi, ma promette di scoprire eventi che hanno influenzato la storia della razza umana dai suoi albori.

 

Ad esempio, alcuni scienziati del progetto genografico ipotizzano, attraverso lo studio del DNA, una forte espansione demografica avvenuta circa 70,000 anni fa. Questi eventi coincidono con la fine dell’eta’ della Pietra, un periodo in cui molti archeologi pensano che il comportamento umano dell’uomo moderno sia iniziato, con tanto di pensiero astratto e linguaggio.

 

Inoltre, dagli studi sul genoma ci sono indizi che gli esseri umani che abitavano il pianeta dopo un periodo di carestie che avvenne poco prima di 70,000 anni fa, fosse bassissimo, circa 2,000 in tutto ed e’ incredibile pensare che da 2,000 siamo diventati 6 miliardi.

 

Il progetto genografico sara’ parzialmente finanziato dalla vendita di un kit che consentira’ al pubblico di scoprire informazioni sul proprio DNA e sulla provenienza del proprio ceppo familiare. I direttori del progetto genografico si impegnano a mantenere anonimi i risultati del progetto e a non utilizzarli per altri scopi all’infuori di esso.

 

Secondo me, e’ possible che IBM usi questo progetto sul genoma per “rfare il rodaggio” ai suoi computer nella computazione, programmazione e comprensione del genoma umano con applicazioni interessantissime e forse anche un po’ sconcertanti per il futuro.

 

Per saperne di piu’ sulla ricerca genografica cliccare qui 

 

Per maggiori informazioni sui centri di ricerca di IBM cliccare qui

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: