Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Birmania

Posted by janejacobs su luglio 21, 2008

Gli abitanti della Birmania hanno reciso i vecchi legami coloniali con l’Europa ed hanno rifiutato ogni offerta di prestiti, sussidi dai Paesi Occidentali e dalla Banca Mondiale. I governanti della Birmania hanno proibito il commercio con l’estero anche se il mercato nero fiorisce. Gli abitanti della Birmania non solo producono poco per i mercati lontani, ma producono meno abbondantemente e meno diversamente per se’ stessi di quanto non facessero durante il periodo coloniale o nei tempi antichi in cui erano i Birmani stessi ad aver creato una originale e proficua vita economia. I Birmani oggi sono affondati nella sussistenza piu’ basilare e sono oggi piu’ poveri di quanto non lo fossero in passato. Essi hanno un’economia primitiva, anche se apparentemente pensano di stare meglio per essersi tagliati fuori dai legami con le citta’ lontane. Un’altrenativa piu’ sensata sarebbe di sviluppare un’economia non basata sui modelli stranieri, ma basata su schemi innovativi e originali come hanno fatto l’Europa ed il Giappone e come sta facendo oggi la Cina.

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: