Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Il brutto della Russia

Posted by janejacobs su luglio 21, 2008

 

L’ex Presidente Russo Putin ha affermato in piu’ di un’occasione che la Russia non ha alcuna industria competitiva ad eccezione dell’industria petrolifera, del gas e dell’estrazione dei minerali. Pertanto Putin dovrebbe probabilmente ringraziare la Cina e non la Russia stessa per la sua nuova ricchezza. Se il prezzo del petrolio fosse $30 al barile come ai tempi in cui Putin prese il potere, le cose in Russia sarebbero molto diverse. Naturalmente la Russia non ha solo petrolio, ma in tutto il suo immnso territorio, possiede anche miniere di metalli il cui prezzo negli ultimi anni, grazie al boom Cinese, e’ triplicato. Lo stesso discorso vale per il gas Russo che mantiente le case di mezza Europa riscaldate d’inverno.

Dalla caduta del comunismo, l’economa Russa e’ diventata un’economia di semi-mercato, orientata al monopolio e forse ancora piu’ corrotta della vecchia economia sovietica. Anche se questa economia e’ piu’ produttiva dell’assurda economia sovietica che era completamente centralizzata, la sua crescita e’ quasi interamente dovuta all’aumento dei prezzi delle materie prime e parte di questi benefici ricade anche sulla popolazione.

Il governo possiede molte imprese produttrici di materie prime e quelle che non possiede direttamente le tassa pesantemente. Anche dopo che il governo e gli ufficiali russi risucchiano con la loro immensa corruzione tutti questi soldi, ne rimangono abbastanza per pensionati e per progetti infrastruttrali. In alcuni casi addirittura il governo Russo non trova architetti ed ingegneri a sufficienza per mettere a punto i progetti miliardari per cui periodicmente stanzia miliardi di dollari.

In Russia il settore bancario si sta espandendo, ma il settore tecnologico praticamente non esiste. L’industria informatica Russa e’ minuscola in confronto a quella Cinese e Indiana.

Il denaro si sta riversando sulla Russia, ma i Russi non sanno dove e come investirlo e da qui segue l’elevata inflazione e l’elevatissimo prezzo degli immobili, particolaremente nelle citta’ di Mosca e San Pietroburgo. A Mosca, il prezzo medio di un appartamento e’ di $600 al metro quadrato, mentre il salario medio annuale e’ di $11,000. Ne segue che l’economia Russa e’ pesantemente distorta.

I burocrati alla guida del paese sono pieni di soldi e si sentono i padroni dell’Universo. Ma con una popolazione in calo, un sistema educativo sotto stress, una  corruzione dilagante e una crescita enorme del ruolo del governo nell’economia, il futuro della Russia non appare per nulla roseo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: