Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Tolleranza e ricchezza in Baviera

Posted by janejacobs su settembre 3, 2008

Le imprese tecnologiche di Monaco di Baviera attraggono immigrati da tutta la Germania e dall’estero; quelli che non possono permettersi l’elevato costo della vita della capitale Bavarese si insediano nelle Wolfratshausen, i sobborghi di Monaco in fondo alla linea dei treni dei pendolari. Un terzo della popolazione degli Wolfratshausen si stabilisce in queste zone solo per qualche anno e poi se ne torna da dove e’ venuto o se ne va altrove. Questo lascia molti giovani Bavaresi indifferenti alle tradizioni della regione e molti politici della CSU, il partito che domina la Baviera da decenni, sono preoccupati per la mancanza di adesione ai valori tradizionali Bavaresi, che fonde un forte attaccamento all’identita’ territoriale con i valori Cattolici tipici di questo Stato attorniato dalle Alpi e favorito da un forte sviluppo economico.

La Baviera ha il tasso di disoccupazione piu’ basso di tutta la Germania, il piu’ basso debito pubblico pro capite ed un surplus nella bilancia dei pagamenti. Dal 1970, il PIL pro capite in Baviera e’ cresciuto piu’ che in tutti gli altri Stati Tedeschi, il crimine e’ piu’ basso che nel resto della Germania e a scuola i Bavaresi sono piu’ bravi in matematica e comprensione del testo scritto che negli altri Stati Tedeschi.

La Baviera non e’ sempre stata cosi’ fortunata. La sua economia prevalentemente agricola non ha approfittato della prima fase del boom economico tedesco della Wirtschaftswunder, il miracolo economico; inoltre la Baviera ha assorbito due milioni di immigrati dalla Cecoslovacchia e dalla Polonia. Ma alla lunga questi lati negativi sono diventati dei punti di forza; la Baviera non e’ stata rallentata da industrie che sono diventate obsolete (ad eccezione di alcune industrie in Franconia, nella Baviera Protestante del nord, che ora e’ meno prospera della Baviera del Sud). I rifugiati provenienti dall’Europa dell’est sono diventati imprenditori aiutati da prestiti garantiti dal governo bavarese e hanno fatto da volano allo sviuppo delle piccole e medie imprese Bavaresi.

Alla fine degli anni ’50 il pieno impiego che si manifesto’ altrove in Germania spinse le industrie verso la Baviera che ancora aveva persone in cerca di lavoro e che richiedevano stipendi piu’ bassi. La Baviera inoltre fece buon uso degli aiuti provenienti dal governo centrale a cui aveva diritto in qualita’ di stato piu’ povero per costruire strade e infrastrutture utili allo sviluppo dell’economia. Si assicuro’ risorse energetiche importando il petrolio dagli oleodotti provenienti dall’Italia e costruendo il primo impianto nucleare della Germania. Fu uno dei primi promotori dei distretti industriali e comprese che le universita’ erano un forte impulso per la crescita. Oggi la Baviera ha due delle migliori nove universita’ tedesche. Nove delle 30 societa’ che formano l’indice di borsa delle grandi imprese tedesche (il DAX) hanno sede a Monaco di Baviera, inclusa il famoso costrutttore di auto di lusso BMW (che vuol dire Bayerische Motoren Werke, cioe’ Automobili Bavaresi).

Societa’

Settore

Allianz
Assicurazioni
BMW
Automobili
Daimler
Automobili
Hypo
Finanziaria
Infineon
Tecnologia
Linde
Ingegneria
MAN
Veicoli Industriali
Muencher Ruec.
Assicurazioni
Siemens
Ingegneria

 

 

 I politici Bavaresi hanno incoraggiato lo sviuppo dell’industria della difesa e aerospaziale ed il primio ministro Bavarese, Günther Beckstein , oggi vuole che il suo Stato sia una delle cinque regioni piu’ innovative al mondo. Per continuare a mantenere la Baviera competitiva dovra’ molto probabilmente continuare ad attrarre emigrati dall’esterno.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: