Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Consiglio a Claudio Scajola

Posted by janejacobs su ottobre 1, 2008

Claudio Scajola si sta cimentando a modificare la legge Italiana sull’energia. Consiglio a lui e ai suoi impiegati di guardarsi questa semplice tabellina comparativa tra i provvedimenti di incentivazione delle rinnovabili in Italia e all’estero e gli do un consiglio: non cambi nulla. Gli investimenti arriveranno.

  Legislazione oggi Proposte di legislazione in futuro
Germania Incentivi di €0.38 – 0.49/kWh a seconda del sistema e della misura dell’impianto utilizzato. Tali incentivi caleranno dal 5% al 6.5% all’anno Incentivi di €0.32 – 0.43/kWh a seconda del sistema e della misura dell’impianto utilizzato, con un calo di 8%-10% all’anno. 
Spagna Incentivo di €0.23 – 0.44/kWh a seconda dei sistemi utilizzati e della misura dell’impianto, senza alcun calo di tali incentivi per 25 anni. Il tetto massimo e’ 370MW, ma si sta discutendo un nuovo tetto, in quanto tale tetto e’ gia’ stato raggiunto. Incentivi di €0.31 – 0.44/kWh a seconda del sistema e della misura dell’impianto con un calo del 5% all’anno degli incentivi. 
Italia Incentivi di €0.36 – 0.49/kWh a seconda del tipo di sistema e della misura dell’impianto utilizzato con un calo del 2% a partire dal 2009. Ci si aspetta un tetto di 3.6GW entro il 2015  
USA 30% dell’investimento avra’ crediti fiscali fino a $2,000 per abitazione e senza nessun tetto massimo per le imprese. La California si aspetta 3.2GW entro il 2016  
Giappone Nessun sussidio Possibile introduzione di nuovi incentivi

3 Risposte to “Consiglio a Claudio Scajola”

  1. alberto said

    Ma Scajola mica fa gli interessi della nazione, ma difende e anzi incentiva gli interessi delle lobby che rappresenta, neppure tanto velatamente.

  2. qusp said

    Non è solo questione di incentivi. Per richiamare investimenti, un settore deve essere appetibile. In Italia non è così. La normativa è intrinsecamente avversa allo sviluppo delle rinnovabili: gli iter autorizzativi sono tra i più lunghi d’Europa e questo dilata i tempi di ritorno dell’investimento, tenendo alla larga gli operatori internazionali e scoraggiando gli imprenditori locali.

    E poi c’è la solita storia che i nostri politici hanno un debole per la propaganda e il populismo, da una parte e dall’altra.

    X

  3. Silvano said

    Maledetto Scajola e il Nucleare, perché dobbiamo sostenere questo mascalzone?
    Vorrei sapere come c’è arrivato li al governo questo approfittatore. Ce se ne vada dal governo e possibilmente dall’Italia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: