Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Pensioni e sanità nel 2030

Posted by janejacobs su ottobre 15, 2008

  
La popolazione mondiale sta invecchiando ad una velocita’ mai vista prima. Questo fenomeno minaccerà’ la sostenibilita’ finanziaria dei sistemi pensionistici tradizionali e dei sistemi di sanità. Uno studio del World Economic Forum sostiene che in molti paesi c’e’ bisogno di interventi urgenti per far fronte a questi problemi.
Questo rapporto indica che sono necessari nuove forme di collaborazione fra individui, istituzioni finanziarie, ospedali, medici, datori di lavoro e governi perche’ l‘erogazione di pensioni e assistenza medica continuino in maniera sostenibile per le generazioni future. 
 
Questo studio fornisce un approccio innovativo all’analisi i questi problemi descrivendo tre scenari da qui al 2030. Questi scenari cercano di vedere il problema sotto una luce diversa e hanno la finalità di provocare un dibattito fra i leader politici e per stimolarli ad agire.
 
Primio scenario: la popolazione si dividera’ in vincitori e vinti. Grazie alla crescita economica i problemi e le conseguenze finanziarie dell’invecchiamento delle popolazione saranno diluiti nel tempo. Nonostante l’accumulo di debiti contratti per pagare pensioni e sanita‘ alle popolazioni sempre piu’ anziani, la maggior parte dei governi sara’ in grado di far fronte ai nuovi impegni in misura sempre piu’ ristretta per guadagnare consenso politico. Tuttavia, la crescente disuguaglianza tra ricchi e poveri (vincitori e vinti) e la mancanza di investimenti nel settore pubblico, rendera’ tali sistemi inadeguati per le classi piu’ deboli, creando conflitti sociali.
Secondo scenario: la popolazione affrontera’ questa crisi in una condizione di unita’. In questo scenario ci sara’ uno sforzo unitario da parte dei leader e dell’elettorato di ridurre la crescente disuguaglianza e riaffermare i concetti di responsabilita’ e attenzione verso la societa’. In questo mondo, la crescita e’ moderata, il rendimento del capitale e’ piuttosto basso ma e’ compensato da un’enfasi nella ricerca di soluzioni al problema finanziario delle pensioni e dell’invecchiamento della popolazione che siano innovative, efficienti e che si applichino a tutti: tali soluzioni saranno basate sulla famiglia e sulle comunita’ locali.
Terzo scenario: ognuno per se’. Questo scenario prevede un mondo in recessione fino al 2010, che causera’ forti difficolta’ alla maggior parte dele pensioni pubbliche e dei sistemi sanitari. La responsabilita’ individuale diviene una necessita’ a causa del fallimento di molti sistemi pensionistici e sanitari a causa di forti pressioni fiscali. Molti governi non riusciranno a prendere a prestito denaro a causa del costo elevato del denaro e di un debito pubblico troppo alto e manterranno il ruolo del pubblico a livelli minimi e solo per i piu’ poveri.
 
Le implicazioni di questi scenari sono considerate con particolare attenzione verso due Paesi: l’Italia e la Cina. Le maggiori sfide per la Cina sono la disuguaglianza di accesso alle pensioni e alla copertura sanitaria. La maggiore sfida per l’Italia e’ la sostenibilita’ del sistema di pensioni pubbliche e l’effetto dell
aumento esorbitante dei costi delle cure mediche. Anche se Italia e Cina hanno simili pressioni demografiche dovute all’invecchiamento delle lioro popolazioni, le loro differenze culturali potra’ portare a soluzioni differenti.
 
L’accesso a cure mediche e ad una pensione fornisce coesione e stabilita’ economica e sociale. Le soluzioni a questi problemi saranno discusse dai leader mondiali all’incontro annuale di Davos nel 2009.
Fonte: Weforum
Advertisements

Una Risposta to “Pensioni e sanità nel 2030”

  1. emma said

    sai che non so davvero cosa prefigurarmi?
    il secondo ovviamente pare auspicabile ma non probabile.
    temo accadrà che sotto la maschera del secondo ci sarà il terzo.
    che è quello che accade adesso.
    come le banche non cambieranno contegno nemmeno l’economia lo farà.
    e resterà virtuale.
    il resto a rotoli.
    (sempre un piacere leggerti)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: