Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

L’inutilita’ della guerra

Posted by janejacobs su ottobre 24, 2008

Ci sono cambiamenti nell’economia che portano alla recessione, alla stagnazione e alla depressione. Quando avvengono questi cambiamenti, lo sviluppo economico diminuisce, aumenta l’inerzia, la poverta’, l’arretratezza, i beni ed i servizi diminuiscono in quantita’ e varieta’; i problemi pratici del vivere quotidiano diventano irrisolvibili. Quando la stagnazione diviene totale, la vita economica diventa un’ombra del suo precedente sviluppo.

La produzione militare continua e’ uno dei mezzi con cui le caratteristiche vitali della vita economica vengono convertite in caratteristiche mortali. Le transazioni economiche in un’economia militare continua fanno parte del declino economico.

La guerra e la produzione di guerra ha spesso stimolato la metallurgia, le comunicazioni, lo studio delle epidemie, la chirurgia, la chimica, la navigazione, l’aeronautica, le previsioni del tempo, la costruzione di calzature e di altri vestiti, la creazione di mappe, il trasporto. Visti tutti questi stimoli, si potrebbe pensare che le nazioni militarizzate o gli imperi dovrebero essere in una posizione vantaggiosa per continuare a svilupparsi dal punto di vista economico, aiutato dalle scoperte fatte in campo militare e dalle pressioni militari per l’innivazione.

Tuttavia in tempi antichi e moderni, le societa’ che hanno investito maggiormente nelle produzione militare sono diventate arretrate dal punto di vista tecnologico. Gli sviluppi militari stimolano sviluppi economici civili, e per contro, la tecnologia civile stimola la tecnologia militare, ma solo se c’e’ una specie di pendolo fra le due. Tale oscillazione non avviene quando la produzione militare diventa preponderante, dando ai produttori un cliente fisso per i beni di guerra. Inoltre, un’economia si impoverisce se non inietta continuamete innovazioni nella sua vita economica quotidiana. Le citta’, non la produzione militare, sono le incubatrici della crescita economica.

Quando il militarismo si alimenta continuamente dei guadagni delle citta’ e distorce il commercio, finisce per ritardare lo sviluppo, indipendentemente dall’ingegno della ricerca che si mette nelle nuove apparecchiature militari. In realta’, piu’ ingegno si mette nella ricerca militare, peggio e’ per l’economia, perche’ questi sforzi sono costosi e sottraggono risorse al commercio fra le citta’.

Lo spettacolo delle economie che si evolvono e si espandono, e poi mettono la loro ricchezza al servizio dell’agonia, del terrore, della distruzione e della turbolenza e’ deprimente e oggi porta con se’ anche il terrore dell’estinzione del genere umano. Pertanto, perche’ non dovremmo deviare le spese per la difesa militare a fini costruttivi e benefici.

Se e’ possibile andare sulla luna, perche’ non possiamo risolvere problemi piu’ semplici come quello di dare una casa ai senzatetto, dare da mangiare agli affamati, superare la poverta’?

 Continua

Annunci

5 Risposte to “L’inutilita’ della guerra”

  1. emma said

    bellissimo post, davvero.
    bella la riflessione sugli apparenti slanci di produttività e sulla realtà dei fatti.
    grazie.

  2. Gesundheit said

    Hi, after reading this awesome piece of writing i am too glad to
    share my experience here with mates.

  3. Markus said

    Da könnte man wirklich vermuten, dass der Text
    “Linutilita della guerra Le cittá sono la ricchezza delle nazioni” aus meiner Feder entspringen könnte so exzellent wie der hier
    steht. Alle Finger hoch und weiterhin viel Erfolg weiter so !

  4. I was excited to discover this web site. I need
    to to thank you for your time due to this wonderful read!
    ! I definitely liked every bit of it and I have you saved to fav to check out
    new stuff on your website.

  5. What’s Going down i’m new to this, I stumbled upon this I’ve discovered It positively helpful and it has helped me out loads. I am hoping to give a contribution & assist other customers like its helped me. Good job.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: