Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Obama e la TAV Americana

Posted by janejacobs su gennaio 21, 2009

Il Presidente Obama ha sorpreso molti per aver condotto una brillante campagna elettorale e per aver scelto persone molto competenti nel suo governo (e ha sorpreso me per aver compreso l’opera di Jane Jacobs).

 

Ma la crisi finanziaria americana ha infettato a tal punto l’economia reale che solo pochissimi provvedimenti seriranno a salvare imprese come la General Motors o a riparare le infrastrutture americane. I lobbisti americani sono in coda per avere una fetta della nuova torta degli aiuti pubblici, questi lobbisti includono i sindacalisti, gli industriali ed i palazzinari d’America.

 

Molte delle proposte dei lobbisti porteranno l’America indietro anziche’ avnti. Gli Stati Uniti non hanno bisogno di produrre piu’ SUVs o di costruire piu’ case. Dare aiuti per acquistare una nuova auto o una nuova casa non migliorera’ la situazione, ma mantera’ lo status quo e aumentera’ la mole del debito USA. Peggio, nessun produttore USA di auto al momento e’ in gradi di produrre auto “verdi” che prevengano l’inquinamento atmosferico.

 

Cio’ che gli USA dovrebbero fare ora e’ focalizzarsi su un obiettivo ovvio a tutti cosi’ che gli Americani possano concentrarsi su tale obiettivo e vere risultati.

 

Tale obiettivo dovrebbe offrire opportunita’ di lavoro immediate per un gran numero di americani, utilizzare la capacita’ manifatturiera americana e migliorare la posizione dell’america in termini di prevenzione dell’inquinamento.

 

Per fare cio, si potrebbe ricostruire il sistema ferroviario americano, cioe’ are un sistema di treni ad alta veocita’ (TAV) simile a quelli Europei ed Asiatici.

 

Un sistema di treni ad alta velocita’ intra e inter cittadino potrebbe risolvere molti di questi problemi economici e di inquinamento.

 

Sarebbe facile recuperare il materiale edile per la creazione del fondo per le ferrovie da tutti gli edifici fatiscenti nel centro e nelle periferie delle citta’ Americane. Inoltre, costruire una ferrovia costa molto meno che costruire autostrade.

 

C’e’ di piu’: e’ possibile installare con facilita’ una rete di fibra ottica a fianco del fondale per nuove ferrovie ad alta velocita’ senza aumentare i costi di scavo.

 

Un efficiente trasporto ferroviario usa il 17% in meno di energia per passeggero di un aeroplano per kilometro e riduce le emissioni di anidride carbonica del 60% rispetto ad un viaggio in auto.

 

Infine, un progetto cosi’ concreto di sviluppo del sistema dei trasporti e delle telecomunicazioni potrebbe dare al popolo americano la fiducia in se stessi che sotto George W. Bush hanno perso.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: