Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Standard internazionali

Posted by janejacobs su febbraio 23, 2009

Quando si formo’ l’Unione Europea, per eliminare barriere commerciali tra le nazioni che vi facevano parte e creare un unico mercato integrato, si cercarono di formare economie di scala attraverso la creazione di grandi multinazionali. In quel contesto, naturalmente, l’IVA aveva senso. Per questo motivo, una pagnotta Europea deve avere ingredienti standartizzati, una banana deve avere certe forme particolari ed il latte deve avere altre partiolari ingredienti.

 

Di regola, gli standard di produzione nazionali o internazionali, ad eccezione di pochi standard strettamente necessari per la sicurezza e per la salute, inevitabilmente danneggiano le citta’ e tarpano le ali al loro sviluppo. Come possono i produttori cittadini generare sviluppo per le loro citta’ ed eventualmente esportarlo se gli standard di produzione scoraggiano o addirittura vietano l’innovazione? E chi sa qali altri ramificazioni nei metodi di produzione, nei materiali o nelle finalita’ stesse sono danneggiati?

Continua…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: