Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

L’incoerenza dei separatisti

Posted by janejacobs su marzo 24, 2009

I separatisti sono irrazionali almeno quanto gli unitaristi. Se e quando essi vincono la propria indipendenza, essi immediatamente dimenticano il principio di autodeterminazione dei popoli e si oppongono ad ulteriori separazioni. Le colonie Inglesi che diedero origine agli Stati Uniti d’America dichiararono la loro indipendenza dall’Inghilterra sulla base di istanze naturali di autodeterminazione dei popoli. Quando pero’ i Confederati del Sud, meno di un secolo piu’ tardi vollero separarsi dagli Stati Uniti d’America, gli Stati Uniti d’America li combatterono aspramente dimenticando cio’ che i loro padri fondatori avevano scritto a proposito dell’autodeterminazione dei popoli quando si erano scissi dall’Inghilterra. Le nazioni indipendenti di oggi sono tutte contrarie ai separatisti di casa propria. I leader di questi nuovi regimi sono molto preoccupati di mostrarsi a favore dell’autodeterminazione dei popoli una volta che uno stato nazionale con le sue strutture di potere viene creato. La Finlandia, dopo aver ottenuto l’indipendenza dalla Russia nel 1918, ha rifiutato seccamente il diritto di autodeterminazione di Åland, un gruppo di isole fra la Svezia e la Finlandia popolato da un’etnia Svedese che cercava di riunirsi alla propria madre patria. Il Pakistan, avendo vinto la propria separazione dall’Impero Britannico nel dopo guerra, combatte’ contro i separatisti del Pakistan dell’Est, oggi Bangladesh. E cosi’ via. Possiamo star certi che se il Quebec eventualmente negoziasse una separazione dal Canada esso si opporrebbe con forza ad ogni movimento separatista al suo interno. Questo e’ il modo in cui tutte le nazioni si comportano indipendentemente dalla loro eta’, dalla loro forza, dal loro grado di sviluppo o dalla loro origine. Ma questo comportamento appare incoerente solo alla luce della ragione. La coerenza e’ emotiva e quindi irrazionale. Queste emozioni sono naturalmente sempre state presentate come ragionate e ragionevoli, ma di fatto non lo sono.

Continua…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: