Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Energia dal Sahara

Posted by janejacobs su luglio 15, 2009

L’idea e’ vecchia. Costruire impianti elettrici nel Sahara sfruttando l’energia solare e trasportarla in Europa attraverso cavi ad alta tensione. In teoria e’ semplice, ma in pratica e’ molto costoso. Tuttavia, in un mondo che ha sempre piu’ bisogno di energia pulita, sarebbe sufficiente ricoprire di generatori solari una superficie equivalente all’Austria e si potrebbe fornire energia pulita in grado di soddisfare tutto il pianeta.

La Munich Re, una grande assicurazione tedesca e’ molto preoccupata per le perdite finanziarie che deriveranno dai danni causati dal cambiamento climatico, in particolare dagli allagamenti delle citta’ costiere. Per questo ha invitato alcune tra le piu’ grandi societa’ energetiche ed industriali d’Europa a formare un consorzio chiamato Desertec. Questo consorzio dovrebbe costruire stazioni elettriche a energia solare in Africa ed in Arabia e connetterle all’Europa.

Le centrali elettriche andranno ad energia solare termale, non a celle fotovotlaiche. Invece di convertire i raggi del sole direttamente in energia elettrica usando costose celle al silicio, utilizzeranno degli specchi che focalizzeranno i raggi del sole in alcuni bollitori che creeranno vapore. Tale vapore fara’ funzionare delle turbine che andranno a produrre energia elettrica che verra’ incanalata verso l’Europa attraverso i cavi ad alta tensione.

L’investimento iniziale dovrebbe produrre nuove imprese e nuova ricerca. Al momento nessuna forma di energia solare e’ a buon mercato come, ad esempio il carbone, il gas, il nucleare o il petrolio. Ma secondo alcuni esperti il solare termale ha piu’ probabilita’ di avere successo del fotovoltaico nella rincorsa alle fonti di energia tradizionali.

Se Desertec avra’ successo, si spenderanno qualcosa come quattrocento miliardi di euro in quarantanni e si sara’ in grado di soddisfare il 15% del fabbisogno energtico di Europa, Arabia e Nord Africa entro il 2050.

Per maggiori informazioni: http://www.desertec.org/en/concept/

2 Risposte to “Energia dal Sahara”

  1. Anonimo said

    Occhio alle traduzioni, si chiama solare termico e le celle fotovoltaiche sono fatte di silicio, non di silicone!!!

  2. janejacobs said

    corretto. grazie per la segnalazione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: