Le cittá sono la ricchezza delle nazioni

Un nuovo modo di vedere l’economia

Posts Tagged ‘siena’

Il concetto di Giustizia a Siena

Posted by janejacobs su agosto 30, 2008

 Lorenzetti - Giustizia

Da settecento anni il palazzo del municipio di Siena e’ il principale simbolo della citta’. All’interno dello splendido edificio, nella sala della pace, c’e’ un magnifico affresco di Ambrogio Lorenzetti chiamato l’Allegoria del Buon e del Cattivo governo.

La parete centrale dipinge sotto sembianze femminili le virtu’ del buon governo: Pace, Forza, Generosita’, Temperanza, Prudenza e Giustizia. Sospese sopra di esse ci sono le virtu’ della Fede Cristiana: Fede, Speranza e Carita’. Secoli fa gli amministratori del Comune di Siena entravano nella sala al cospetto di queste imponenti figure e si sedevano su di una piattaforma che li poneva di fronte a questo affresco come a ricordare loro costantemente i principi con cui dovevano governare la citta’. Un’iscrizione in latino li esorta: “Tu che hai il compito di giudicare sulla Terra, ama la giustizia”.

Nella parte destra della sala c’e una visione utopica di una citta’ ben amministrata dove e’ sempre estate, le persone sono occupate nel commercio, nell’agricolutra e vivono in armonia fra di loro e con la natura. Ogni uomo puo’ viaggiare liberamente e senza paura.

Nel ritratto della citta’ malgovernata, invece e’ inverno e la Giustizia e’ legata e la sua bilancia e’ rotta. Una figura simile ad un lupo, la Paura, vola attraverso alla citta’ con un papiro che dice: “Poiche’ ciascuno cerca solo il proprio bene, in questa citta’ la giustizia e’ soggetta alla Tirannia; nessuno passa attraverso questa strada senza la Paura”.

La Tirannia ha un aspetto diabolico ed e’ affiancata dalla Crudelta’ e dalla Menzogna. La Frode, la Furia, la Divisione, la Guerra, l’Avarizia, l’Orgoglio e la Vanagloria sono anch’esse rappresentate e l’unica industria presente in citta’ e’ l’industria di armi.

La Siena di allora e’ diversa dalla Siena di oggi. La citta’ allora era governata da un’oligarchia di banchieri, era continuamente in guerra con le citta’ vicine come Firenze e fronteggiava i rischi della peste bubbonica, che stermino’ la meta’ della popolazione cittadina poco dopo che questo capolavoro venne completato.

Tuttavia c’e’ qualcosa che si puo’ imparare dal concetto idealizzato di Giustizia ed e’ la sua centralita’ al funzionamento di una buona societa’.

Continua…

Posted in arte, citta' | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »